NOLA Connection

Il Festival Spiagge Soul 2019 si apre con una produzione originale targata Blues Eye.
NOLA Connection è un super-gruppo che nasce in seno alla kermesse musicale che da più di dieci anni fa vivere e respirare le atmosfere di New Orleans sul litorale ravennate.

Grazie all’incontro fra musicisti italiani e statunitensi, le voci gospel, i fiati e le ritmiche si fondono in una serata unica, sulle orme di Nick La Rocca e Louis Armstrong fino all’origine del jazz primordiale.

Il collettivo tenterà di ripercorrere insieme al pubblico la strada che attraverso la ricerca musicale, ha definito uno dei più elevati standard di multiculturalità espressi nel XX secolo.

La storia delle emigrazioni italiane negli Stati Uniti nella seconda metà del XIX° secolo, e fino ai primi trent’anni del XX°, è la base per comprendere il legame creatosi fra l’Italia e la città di New Orleans, uno dei primi e più importanti punti di approdo di quando i “migranti” eravamo noi.
Le risorse italiane erano emarginate e talvolta linciate. Additati come portatori di disordine i latini ingrossavano le liste dei criminali, degli anarchici, esportavano la criminalità organizzata e riempivano i locali poco raccomandabili.
L’ Original Dixieland Jazz Band è forse la prima orchestra che usa il termine “jazz” ed è composta da due italiani Sbarbaro e La Rocca, i quali sicuramente vivevano e respiravano atmosfere non lontane da quelle che oggi riempiono i giornali.
NOLA Connection è un collettivo di musicisti italiani e statunitensi che nasce con lo scopo di valorizzare questa eredità, testimoniando che il dialogo e l’arte forniscono l’unica via possibile al miglioramento delle condizioni di convivenza fra popoli apparentemente lontani.
L’evento prodotto da Blues Eye aprirà l’edizione 2019 del Festival Spiagge Soul portando al Marlin Beach di Punta Marina il frutto di un percorso iniziato tre anni fa quando la Soul Brass Band di New Orleans è approdata presso i nostri lidi e attraverso la quale si è formato un repertorio comune.
La finalità che il Festival Spiagge Soul insegue da più di una decade è quella di costruire un’offerta musicale simile a quella che si respira nella città della Louisiana, pertanto la prima serata dell’edizione 2019 si aprirà con un ensemble di musicisti che interpreteranno grandi classici della tradizione attingendo dal gospel, dal jazz e dalla colonna sonora di quel periodo turbolento che gli italiani sembrano voler rimuovere dalla loro storia.