La musica molto spesso dà delle grandi emozioni positive, ma molto spesso diventa anche un rumore insopportabile: A Noise Insopporteibol. (Lucio Dalla, 23 marzo 1986, New York)

A sei anni dalla morte di Lucio Dalla, il polistrumentista e cantante cesenate Enrico Farnedi dà vita a uno spettacolo completamente dedicato alle canzoni dell’artista bolognese. Non è solo un concerto che vuole raccontare Dalla e i suoi successi più famosi, ma un espediente che permette a Farnedi di rivivere la propria infanzia e adolescenza cantando le canzoni più amate: dai primi successi, passando per la trilogia realizzata con il poeta Roberto Roversi e i trionfi di fine anni ’70, fino alle sperimentazioni elettro-pop degli anni ’80; da 4 marzo 1943 fino a Viaggi Organizzati.

A Enrico si uniscono due collaboratori ormai storici: Lorenzo Gasperoni alla chitarra e Mauro Gazzoni alla batteria, i quali contribuiscono in modo determinante a sviluppare gli arrangiamenti, rispettosi degli originali eppure nuovi e freschi. La musica viene racchiusa in una cornice asciutta, essenziale, diretta e catturata su un album-istantanea, necessariamente suonato come se fosse un concerto. “Al centro della confusione”, registrato con sensibilità e attenzione da Gionata Costa (tecnico e musicista con Quintorigo, Carmen Consoli e altri), prende in prestito un verso di Tutta la vita, la canzone di Dalla del 1984 che meglio illustra il rapporto fra musica e musicisti: un intrico di amore e odio, di energia donata e ricevuta.

LINE UP

Enrico Farnedi – voce, ukulele

Lorenzo Gasperoni – chitarra, cori

Mauro Gazzoni – batteria

 

 

Share