Niki ha iniziato la sua carriera all’età di tre anni, suonando il pianoforte con la madre e il padre. Verso i dieci anni si avvicina alla batteria e all’età di tredici anni vince un concorso promosso dal padrino del soul James Brown. Il suo talento sconfinato lo porta ad esibirsi quasi subito al suo fianco per oltre sette anni e più di duemila concerti e successivamente assieme a grandi artisti del periodo quali Ike e Tina Turner e altre band leggendarie come Exile, Funkadelic e The Who. A soli 20 anni Niki è già in grado di suonare ben 13 strumenti sebbene il suo preferito resterà sempre la chitarra. Dal 1975 Niki inizia a frequentare la città città di New York, proprio nel periodo in cui il leggendario CBGB diventa uno dei locali più importanti della nuova scena musicale punk. In questo periodo ha la fortuna di esibirsi al fianco di artisti quali Ramones, Patti Smith, Talking Heads, solo per citarne alcuni. Con alcuni collabora occasionalmente con altri intraprende dei veri e propri tour in giro per il mondo. Dopo aver lavorato per un periodo con il leggendario George Gomelsky, scopritore dei Rolling Stones, decide di dare vita ad un nuovo progetto rock, i Vendetta, band con la quale avrà la fortuna di incidere alcuni dischi di grande successo e di intraprendere lunghi tour in giro per il mondo, da soli o al fianco di grandi nomi dell’epoca come Billy Squier, Foreigner, Joan Jett e numerosi altri gruppi rock.
Nel 1984 da vita alla leggendaria band M-80 (RoadRunner Label) con il bassista Don Costa (Ozzy Osborne)Contemporaneamente Niki comincia ad avvicinarsi al mondo delle produzioni, ambito che lo ha sempre affascinato molto, collaborando con Curtis Knight (scopritore di Jimi Hendrix). Presso i Planet Studios di New York e prestando contemporaneamente la sua chitarra personaggi come Anita Baker, Whitney Houston Chaka Kahn e Kid Creole & The Coconuts e Village People. Di li a pochi anni, per questioni affettive la sede operativa viene trasferita ad Amsterdam, città in cui risiede tutt’ora.

Share