La storia di Daiana Lou è stata “amore a prima vista”.
Tutto è iniziato nell’aprile 2013.
Durante una jam session aperta vicino a Roma (Italia), Daiana e Luca sono saliti sul palco nello stesso istante e in pochi secondi è successo qualcosa di magico.
Amore ed empatia a prima vista e non sono mai scesi dal palco.

Il palco può essere quasi qualsiasi luogo per loro due: le strade e le piazze di Roma, un piccolo club, l’arena del Mauerpark di Berlino.

Daiana e Luca creano il loro autentico palcoscenico attraverso la loro presenza e la loro unica formazione.

Luca suona la chitarra, il kick e l’hi-hat allo stesso tempo, creando armonie e pulsazioni ritmiche esplosive.
La voce di Daiana spazia dal sussurro a potenti parti rap e melodie groovy seguendo il ritmo di Luca suonando il rullante, il synth, l’ukulele e le percussioni.

Incredibile solo come due persone creino il suono di una big band completa.
Daiana Lou è la combinazione di diversi stili musicali.
Daiana ha un background nel reggae e Luca ha una formazione blues.
Due generi ancestrali hanno dato vita al suono unico di DAIANA LOU.
Daiana & Luca sono stati ispirati dalla loro città adottiva Berlino e dalla sua scena musicale elettronica anche se non hanno mai dimenticato le loro radici nella musica acustica.
Piuttosto, la musica è “un’ispirazione” e ha solo aggiunto ulteriori sfaccettature ai loro brani.
“L’energia positiva della città ha certamente sviluppato ulteriormente la nostra musica”.

Nel 2016 il cantante e giurato ispano-tedesco Alvaro Soler li ha scelti come una delle band della decima edizione di X-Factor Italia, rendendo il duo famoso in tutta Italia.
Dopo il quarto live, i Daiana Lou hanno lasciato il programma perché sentivano che la loro libertà artistica era condizionata dalle dinamiche televisive del format.

Daiana Lou non si lasciano piegare musicalmente da inutili sovrastrutture.
E’ altrettanto importante per il duo prendere una posizione ben definita con i loro testi.

Razzismo, disuguaglianza sociale e oppressione.
In molte delle loro canzoni trattano temi socio-politici che hanno approfondito durante il loro periodo come musicisti di strada.

Con la loro musica e i loro testi, vogliono scuotere la gente e sensibilizzarla ai grandi temi del nostro tempo.

“La musica sia un elemento molto forte che possa cambiare il mondo.
Il nostro obiettivo è fare esattamente questo.
Nel nostro piccolo”.