Lehmanns Brothers

Lehmanns Brothers si caratterizzano per un lo stile coinvolgente che rapina ogni volta l’attenzione del pubblico. Il loro groove combina accordi jazz con elementi hip-hop, neo-soul e house. Sono un ottimo esempio di come può apparire un’interpretazione contemporanea di jazz, funk e afrobeat. James Brown, Jamiroquai, The Roots e A Tribe Called Quest sono le principali influenze dietro questo stile unico con un ritmo esplosivo .

Il gruppo si è formato nel 2013 ad Angouleme ed è composto da Julien Anglande (voce), Alvin Amaïzo (chitarra), Dorris Biayenda (batteria), Florent Micheau (sassofono), Clément Jourdan (basso) e Jordan Soivin (trombone). Fin dall’inizio la band ha fatto tournée in tutta Europa ogni anno. Per citare solo alcune delle loro esibizioni dal vivo: Montreux Jazz Festival, Hutball Dresden, Mnop Terasson Festival, Fusion Festival, South London Soul Train, Breminale Bremen, International Culture Exchange Freiburg. Si sono esibiti anche fuori dall´Europa come ad esempio al Dimaa Jazz Festival in Algeria e al Kaliningrad Jazz Festival in Russia. Hanno già condiviso le fasi con il clan Wu Tang, Fred Wesley e Maceo Parker.

La loro discografia contiene due EP, di cui “Not that crazy” è stato autoprodotto nel 2015 e “Another Place” è stato pubblicato nel 2019 da Irma Records.

Per il 2021 e il 2022  è previsto un tour promozionale mondiale.